MRI - Manlio Del Corona Physicist

1. NORME DI RIFERIMENTO

Il metodo di verifica che viene utilizzato è basato sulla norma IEEE Std 299-1997 “Standard Method for Measuring the Effectiveness of Electromagnetic Shielding Enclosures” e con riferimento alla norma MIL STD 285 che risulta tuttavia tendenzialmente superata, risalendo agli anni '50.


2 . EFFICIENZA DELLA SCHERMATURA


I dati ottenuti dalle misure vengono convertiti in valori di efficienza della gabbia di Faraday (schermo) per mezzo delle seguenti relazioni, a seconda del campo di frequenze .


2.1 Intervallo delle basse frequenze : 9 kHz – 20 MHz


2.2 Intervallo delle frequenze risonanti : 20 MHz – 300 MHz




3. MODALITA’ DI ESECUZIONE DELLE MISURE


Le misure vengono eseguite in diversi punti accessibili della schermatura, rilevabili dalla planimetria allegata al rapporto di misura.
I punti di misura comprendono di norma la visiva (finestra), la porta, i pannelli di penetrazione dei collegamenti e della ventilazione. Si utilizzano, se non diversamente specificato dal committente, tre frequenze di misura, di cui una è la frequenza di risonanza, una situata nell’intervallo di basse frequenze, e una, più elevata, in quello delle frequenze risonanti .




3.1 Misura nell’intervallo delle basse frequenze : 9 kHz - 20 MHz


FIGURA 1




Nella figura 1 sono illustrate le modalità di misura secondo la norma IEEE Std 299





3.2 Misura nell’intervallo delle frequenze risonanti : 20 MHz - 300 MHz




Le modalità di misura sono come in figura 1, ma con antenne biconiche parallele; distanza tra le antenne 2 m .



Onde stazionarie


Le cabine schermate con gabbia di Faraday, investite da un’onda elettromagnetica, si comportano come cavità risonanti.
La maggior parte delle schermature che vengono verificate presentano la propria frequenza di risonanza fondamentale fr nell’intervallo sopra specificato.
Le misure nel range di frequenze compreso tra 0,8 fr e 3 fr , con un massimo per f = fr , possono essere affette da variabilità dovuta alla formazione di onde stazionarie all’interno della cabina schermata; e’ pertanto opportuno scegliere, quando possibile, frequenze di misura esterne all’intervallo o comunque il più possibile lontane da fr.



NOTA : le misure di attenuazione di campi elettromagnetici, eseguite per una singola frequenza nell’intervallo risonante (20 MHz - 300 MHz) possono non coincidere con misure eseguite ad altre frequenze nello stesso intervallo . Vi possono essere variazioni significative dovute alla risonanza o ad altri effetti legati alla riflessione delle onde.